“Ballet-on” L’arte in azienda

Buongiorno!

Oggi vi rendo partecipi di un evento molto interessante che sta prendendo piede da qualche anno in Italia, anche se a fatica:

“L’arte in azienda”.

Rosso Ballet

In un processo di Coaching, è importante lo sviluppo, la crescita ed il successo, ma ancor più importante (questa è una differenza tra un coach ed un coach eccellente) è la coerenza con l’obiettivo ed il progetto avviato; ed è per questo motivo che, come risorsa, ho scelto con la mia coachee e con il suo staff di inserire la contaminazione come processo per essere autentici leader.

Partiamo con la considerazione che la felicità è lo stato emozionale in cui si riesce a esprimere il proprio essere autentico.


DSC_7701
DSC_7715

La collaborazione tra il mondo aziendale ed il mondo creativo permette di migliorare la contaminazione dei loro processi sistemici. Pensate a come l’artista e l’imprenditore devono accettare di scendere a compromessi. Tutti pensano che l’artista sia la massima espressione della libertà creativa, ma in questi episodi è soggetto a vincoli: ad esempio un pittore è limitato dalla grandezza di una tela, della luce, del luogo in cui viene inserito la sua opera. Allo stesso tempo l’imprenditore deve comprendere il linguaggio creativo, che non è così chiaro ed immediato come si può pensare.

L’arte è stata utilizzata come agente di cambiamento.

Nelle imprese genera un valore che può dare un vantaggio competitivo all’azienda, porta all’interno dell’impresa la capacità di sperimentazione e innovazione, caratteristiche che permettono di affrontare meglio le complessità presenti sul mercato ed essere in grado di vivere le trasformazioni del contesto competitivo.

Allo stesso tempo come coach ho messo le basi per instaurare la relazione trittica tra “bello, giusto ed efficace” senza la quale nessun business potrebbe dirsi davvero ben fatto: questa complementarietà è generativa per la mia coachee perché  getta le fondamenta per la trasformazione!

DSC_7659

DSC_7712

DSC_7667

DSC_7669

Vernissage

OUTFIT: 

Dress: Sandro Ferrone

Bag: Birkin Hermes

Sunglasses: Italia Indipendent

Shoes: Gucci

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...