Mille bolle di Mina o di Franciacorta?

Buongiorno!

Oggi ripensando al lago d’Iseo, ripenso al Festival del Franciacorta, a quanto sono stata bene lo scorso anno ed alla magia di quei luoghi. Cosa fare se la malinconia sale? Oltre cantare “Le mille bolle blu”  di Mina, ho ri-prenotato un week end all’insegna delle bolle!

dsc_5274

La culla delle bollicine italiane da origine al nome del vino, quindi qual’è l’origine del nome Franciacorta?

dsc_5271

Ci sono due storie:

La prima risale al Medioevo, quando le Curtes Francae erano le comunità di monaci benedettini insediate vicino al lago, comunità esentate dal pagamento dei dazi; la seconda storia invece è più romantica, è una leggenda.

Questa racconta che Carlo Magno, conquistata Brescia longobarda nel 774, pose l’accampamento a Rodengo Saiano. Quando venne il momento di celebrare la festa di San Dionigi, che lui aveva giurato di festeggiare a Parigi, risolse la questione decretando che questa terra era come una “piccola Francia”,e ordinò che così fosse chiamata tutta la zona.

Tra la prima e la seconda storia l’unico elemento connettivo è il frate; infatti colui che da origine al metodo champenoise è un abate benedettino, Dom Perignon; champenoise che è lo stesso metodo di produzione del Franciacorta e dello Champagne.

Nel 1961 Ziliani, l’enologo di Berlucchi, decise di produrre il vino secondo il metodo champenoise, ma lo battezza “Pinot di Franciacorta”:  la prima volta che il nome geografico della zona appare sull’etichetta di un vino.

DSC_5286

DSC_5312

DSC_5316

DSC_5318

DSC_5321

DSC_5322

DSC_5324

DSC_5329

Nel Franciacorta si può sentire la differenza nei vini di ogni annata, al contrario la Champagne ottiene un equilibrio sempre simile tutti gli anni.

DSC_5256

DSC_5282

Mentre nei vini normali siamo in grado di giudicare, nelle bollicine ci perdiamo, siamo ancora lontani da una conoscenza completa, ed è questo che adoro delle bollicine, la possibilità di perdersi e l’assenza di giudizio!

dsc_5265

dsc_5255

dsc_5270

dsc_5262

OUTFIT

Bag: Givenchy

Trench: Zara

Scarf: Gucci

Glasses: Dior

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...