N° 5 sta a Coco Chanel come N°25 DAGNINI sta a Simona Bai!

Buongiorno!

Oggi vi parlo di negozi e dell’arte di creare business.

In quest’ultimo periodo le uniche frasi che sento dire sono: “C’è crisi”, “la gente preferisce comprare dai cinesi”, ” il tempo (meteorologico) non aiuta a vendere”.

Sapete cosa sono questi? ALIBI!

Perché? NON E’ VERO NULLA!

Il vero motivo per cui molti esercizi commerciali stanno chiudendo, non è per colpa dei clienti, ma per causa loro! E’ sempre molto facile dare la responsabilità ad altri del proprio fallimento, ma non ci si accorge mai che il fallimento inizia nel momento in cui si pensa che non c’è molto da fare!.

Come coach seguo diverse aziende, tutte  dicono questo, ma poche pensano al CLIENTE!.

Oggi vi voglio portare un caso di eccellenza, che fa la differenza in tutto, segue regole semplici, ma che ripagano sotto l’aspetto di vendita: si chiama N° 25 Dagnini.

N° 25 Dagnini è un piccolissimo negozio di abbigliamento femminile che ha sede a Bologna, uno di quei minuti luoghi dove perdersi nel tempo è l’elemento cardine; si perchè si sa quando si entra, ma non si sa mai quando si esce. E’ come fare un tuffo nella borsa di Marry Poppins, si possono trovare outfit ricercati che emozionano. Non è in centro, volutamente, per trovarla bisogna far ricerca, tanto quanto ne fanno loro nella scelta dei capi di abbigliamento ed accessori. Sono in continuo movimento; la passione minuziosa in quello che fanno è tangibile, la si sente nell’aria. La cura per il cliente è infinita, se c’è qualcosa che vi piace, ma la taglia non è quella giusta, non preoccupatevi, loro faranno di tutto per trovarla.

Io la definisco una “Bomboniera” poichè questa parola risale indicativamente al secolo XVIII e veniva utilizzata nelle corti nobili della Francia per indicare un piccolo contenitore prezioso, per dolcetti.

Le regole che seguono?

  1. DISPONIBILITA’

Sono aperte SEMPRE; se per caso volete andare ad orari strani, basta chiamare e loro vi attenderanno sorseggiando un caffè.

   2. SORRISO

Il sorriso, quel gesto magico, gratuito, che ultimamente pochissimi fanno,  forse per paura delle rughe, che questi segni di espressione creano.

  3. LEALTA’

Se un abito indossato, non sta bene, non ti convincono di essere una Kim Kardashian Italiana; se perderanno una vendita in quell’istante, forse ne otterranno un’altra,  o forse no, ma sicuramente chi uscirà da quella porta si sentirà appagato e non fregato!

  4. ATTENZIONE AL CLIENTE

Se dovesse arrivare qualcosa che vi piace, vi avviseranno, si ricordano cosa avete preso negli anni passati e vi aiuteranno a creare nuovi outfit senza spendere un capitale; se portate qualche capo da ristrutturare, loro vi aiuteranno a farlo rivivere.

  5. CURA

Se ci sono delle ricorrenze speciali potete create da loro la vostra “lista dei desideri”, oppure fatevi regalare la Gift Card. Fidatevi è un modo per essere sempre felici quando riceverete un regalo.

In molti mi chiedono: “Ma dove hai comprato questo vestito? Questa maglia è da “Cocò”, ma dove le compri queste cose? Ecco svelato il mio arcano!

 N° 25 Dagnini dice: “Grazie Cocò, siamo rimaste senza parole! Questo tuo post, ci dimostra che quello che facciamo, anche con del sacrificio, viene apprezzato. Non vediamo l’ora di rivederti, passa a salutarci quando sei a Bologna.”

Potete seguirli su Facebook  https://www.facebook.com/pages/N25-DAGNINI/126071594134275?fref=ts

Andarli a trovare a Bologna in:

Via dagnini 25/L  40137  Tel 051 623 2309

In fase di costruzione http://www.n25dagnini.com

Simo3

Fashion Event White presso il NHOW

Simo 1

Simo

logo dagnini

Advertisements

2 thoughts on “N° 5 sta a Coco Chanel come N°25 DAGNINI sta a Simona Bai!

  1. Come sempr quello che scrivi mi piace. In questo caso anche di piu’ di altre volte in quanto condivido in pieno le tue osservazioni sui punti vendita e i punti chiave che hai evidenziato sono basilari per il business. ma ce ne sono anche altri e meriterebbe fare una sessione per coinvolgere i punti vendita di vari settori che comunque hanno tutti gli stessi problemi. Pensa che i concetti che hai espresso gli insegnavo ad una cooperative di cartolerie a Torino 7 anni fa !
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...